“Un impegno per la completa realizzazione del Sistema Ferroviario Metropolitano Bolognese e la richiesta di sollecitare il Comune di Bologna perché verifichi che il People Mover sia una soluzione pienamente idonea a soddisfare le necessità. La richiesta di approvare una legge regionale per la sperimentazione del reddito minimo in Emilia-Romagna. Nuovi provvedimenti per favorire gli interventi di efficientemente energetico degli edifici. Sono questi i principali obiettivi di tre ordini del giorno di accompagnamento al Bilancio 2015 della Regione Emilia-Romagna da me sottoscritti”. Così il consigliere regionale PD Antonio Mumolo a margine della seduta odierna dell’Assemblea legislativa

“Nessuna nuova tassa, un taglio ai costi di funzionamento dell’Ente, 460 milioni di Euro per il sostegno alle persone non autosufficienti, 76 milioni per il trasporto pubblico, 42 milioni di Euro per la difesa del territorio, 28 milioni per la cultura, 8 miliardi per la Sanità e la tutela della salute dei cittadini, 28 milioni per assicurare per il 2015 i lavoratori e le lavoratrici delle Province. Il bilancio approvato oggi – sottolinea Mumolo – contiene numeri importanti, ma non dobbiamo fermarci. Gli ordini del giorno approvati oggi vogliono contribuire a costruire una Regione ancora più giusta e all’altezza delle aspettative, intervenendo su temi centrali quali la mobilità, il sostegno alle persone in difficoltà e l’ambiente”.

“In particolare – conclude Mumolo – voglio sottolineare l’importanza dell’odg sul completamento del Sistema Ferroviario Metropolitano Bolognese. Si tratta di una assoluta priorità per Bologna: con la realizzazione della fermata aeroporto e con la possibilità di estendere il collegamento ferroviario anche al quartiere fieristico potremmo avere un sistema realmente funzionante ed efficace, con minori costi rispetto ad altre soluzioni”.

Share This