Domenica 4 settembre prende il via la prima Festa Nazionale dei diritti organizzata dal Partito Democratico. La festa, ospitata dalla Festa dell’Unità di Bologna, terminerà il 19 settembre: ogni giorno sono previste varie iniziative per un totale di oltre cinquanta eventi, tutti dedicati al tema dei diritti. Fra i tanti appuntamenti del calendario dibattiti e incontri con nomi di rilievo della politica locale e nazionale e della cultura: tra questi Dario Franceschini (4 settembre), Rosy Bindi e Ettore Martinelli (7 settembre), Vasco Errani (8 settembre), Moni Ovadia (8 settembre), Gian Antonio Stella (9 settembre) Cristina Comencini e Michela Marzano (10 settembre), Susanna Camusso (12 settembre), Paola Concia e Ivan Scalfarotto (12 settembre), Massimo D’Alema e Shirin Ebadi (13 settembre), Ignazio Marino e Beppino Englaro (18 settembre), Andrea Orlando e Felice Casson (19 settembre).

“Non è un caso che il Partito Democratico organizzi la prima Festa Nazionale dei Diritti nel pieno della peggiore crisi economica e sociale dal dopoguerra ad oggi. La destrutturazione del mercato del lavoro, i tagli al welfare, l’avanzare della finanza sulla politica e di economie pervasive e selvagge sui diritti aumentano le diseguaglianze e mettono in discussione il mantenimento dei servizi pubblici essenziali e la protezione delle fasce sociali più deboli”. Lo affermano Ettore Martinelli, Segreteria nazionale PD, Daniela Vannini, Segreteria PD Bologna e il consigliere regionale PD Antonio Mumolo, tra i promotori della Festa.

“Ci appare quindi ancora più evidente come l’unica reale salvaguardia per la tenuta dei sistemi democratici sia la tutela dei diritti, senza distinzione tra i diritti civili e quelli sociali. Siamo convinti – concludono Martinelli, Vannini e Mumolo, che i diritti individuali e collettivi delle persone debbano essere assicurati, promossi e resi esigibili senza distinzioni o gerarchie, nell’attivo contrasto di ogni discriminazione: l’effettiva realizzazione della persona nel terzo millennio dipende dalla concreta possibilità di vedere riconosciuti vecchi e nuovi diritti.”

Il programma della Festa
http://www.festademocratica.it/Allegati/15x21_DIRITTI_4ANTE_29082011_PRINT.pdf

Pagina Facebook

https://www.facebook.com/pages/1%C2%AA-Festa-Nazionale-dei-Diritti-Partito-Democratico/206496312740130?ref=ts

Share This