Le competenze istituzionali in materia di ispezioni, vigilanza e contratto del lavoro irregolare spettano essenzialmente al Ministero del lavoro e delle Politiche sociali, in particolare alle Direzioni provinciali del lavoro e gli enti previdenziali Inps e Inail. Tuttavia la Regione è da sempre impegnata nel garantire condizioni di sicurezza e qualità del lavoro, in particolare con la L.r. 17/2005 (art. 41,42 e 43) nella quale si definiscono le competenze e il ruolo della stessa Regione in attuazione della normativa nazionale in tema di sicurezza. È la risposta del sottosegretario Andrea Rossi al consigliere Antonio Mumolo (Pd) che, in una interrogazione a risposta immediata in aula, aveva chiesto alla regione di attivarsi per garantire il rispetto del principio di legalità e tutela dei lavoratori. Mumolo, su questa tema, rileva che nei giorni scorsi sulla vetrina di un locale del centro di Bologna, gestito da un noto maestro di cucina, è apparso un cartello di selezione del personale molto discutibile: “cerco cameriere, stipendio discreto, meglio se poco sindacalista” .

VIDEO. L’intervento in aula di Antonio Mumolo e la risposta del sottosegretario Rossi

“Attualmente la Regione- ha detto Rossi- è impegnata nella costruzione del nuovo <Patto per il Lavoro>, oggetto di analisi e confronto con le parti sociali e le altre istituzioni territoriali. Uno dei temi fondamentali in discussione riguarda la legalità in relazione alle condizioni dello sviluppo e della coesione sociale. In tale direzione- evidenzia il sottosegretario- sarà attivato anche un protocollo d’intesa con l’Ispettorato del lavoro in cui sarà posto l’accento sul rispetto delle regole nell’applicazione degli istituti che riguardano più direttamente la competenza regionale, come l’Apprendistato, Tirocini e gestione della Cassa integrazione in deroga”.

Antonio Mumolo, consapevole dei limiti regionali in materia, si è dichiarato soddisfatto per l’impegno della Regione a contrastare simili episodi e, soprattutto, che non accadano più. “È un episodio isolato- ha rilevato Mumolo- ma è importante che se ne parli”.
ALLEGATO
Interrogazione di attualità a risposta immediata in Aula per sapere se la Giunta sia al corrente di quanto accaduto nei giorni scorsi nel centro di Bologna dove è apparso sulla vetrina di un locale un cartello di selezione del personale e quali azioni intenda intraprendere per garantire il rispetto del principio di legalità, tutela dei lavoratori e salvaguardia dell’economia regionale. A firma del Consigliere: Mumolo

Share This