Sul disegno di legge del Governo che intende riformare il sistema scolastico, l’Assemblea legislativa regionale è stata impegnata nella seduta di ieri pomeriggio in un dibattito che ha messo a confronto tre diverse risoluzioni. Con 21 voti a favore (Pd), 2 astenuti (Sel) e 15 contrari (M5s, Fi, Fdi, Ln) è stato approvato il documento presentato da numerosi consiglieri del Pd, primo firmatario Giuseppe Boschini, e sottoscritto da Antonio Mumolo.

La risoluzione approvata impegna la Giunta ad attivarsi presso il Governo con la richiesta di definire “i contenuti del piano di assunzione e stabilizzazione dei precari nel modo più ampio e equo possibile, rendendo effettivi gli emendamenti già presentati in Commissione dal Partito democratico, con riguardo ad alcune criticità sulle quali occorre porre la massima attenzione”. Per esempio, il problema degli idonei al concorso del 2012 e gli abilitati negli ultimi anni “ai quali risulterebbe preclusa la possibilità di iscriversi alle graduatorie da cui verrà attinto il personale docente da inserire in ruolo”. O ancora “il problema dei supplenti di lungo corso con almeno 36 mesi di insegnamento”. L’atto chiede quindi che il Governo proceda nel rispetto dei principi costituzionali, del pronunciamento della Corte di giustizia europea e dei fabbisogni di organico “determinati sia dai posti vacanti che dalla riforma in itinere, affrontando nel modo più ampio e corretto possibile le criticità richiamate”, tra le quali vengono menzionati – tra gli altri – “anche gli abilitati a seguito di percorsi cosiddetti Tfa o Pas, il cui titolo consente l’accesso al concorso, ma non al ruolo”. La risoluzione impegna inoltre la Giunta “a proseguire nell’impegno profuso nel progettare, per quanto di competenza, un sistema di istruzione inclusivo, qualificato e qualificante a livello regionale, sostenendo nel territorio nella fase attuativa di riforme programmate e in fase di approvazione a livello regionale”.

ALLEGATO
Risoluzione per sostenere un sistema di istruzione inclusivo qualificato e qualificante sulla base delle riforme programmate. (05 05 15) A firma dei Consiglieri: Boschini, Marchetti Francesca, Calvano, Poli, Bagnari, Ravaioli, Soncini, Zoffoli, Caliandro, Rossi Nadia, Bessi, Mumolo, Iotti, Prodi, Zappaterra, Sabattini, Cardinali, Lori, Serri, Rontini, Pruccoli, Mori, Montalti

Share This