Io vorrei che il prossimo segretario della federazione di Bologna venisse eletto dagli iscritti al PD, dopo una discussione ampia nei circoli sul partito che vogliamo e sulla Bologna del futuro. Lo statuto prevede che, in caso di dimissioni del segretario, il nuovo segretario può essere eletto dall’assemblea provinciale che, in alternativa, può decretare il proprio scioglimento ed indire il congresso.

Per me la seconda soluzione (scioglimento dell’assemblea provinciale e congresso) è quella auspicabile perché consente di coinvolgere gli iscritti in questa importante decisione. Inoltre, dopo che molti nostri iscritti non sono andati a votare, escluderli dalla scelta del nuovo segretario non mi sembra la strada giusta per riavvicinarli alla politica ed al PD.

Infine l’assemblea provinciale, eletta addirittura prima dell’elezione del nostro attuale segretario nazionale, potrebbe non rappresentare oggi la ricchezza delle idee sul partito e sulla nostra città che si esprimono invece con tante diverse esperienze nei nostri circoli.

Chiudersi in se’ stessi non è mai una buona soluzione.

Share This