(ER) PD. DIREZIONE SU CONGRESSO, LUNEDÌ PARTE BAGARRE. MUMOLO BOCCIA SEGRETARIO-PRESIDENTE: “SBAGLIATO”

(DIRE) Bologna, 9 giu. – Conclusi i ballottaggi, si apre nel Pd la lunga corsa che portera’ alle regionali. La prima sfida per i leader del partito di maggioranza relativa in Emilia-Romagna sara’ per la segreteria regionale del partito. Lunedi’ prossimo, 16 giugno, verra’ con ogni probabilita’ verra’ fissata la direzione regionale che stabilira’ la data del congresso, che si terra’ tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre. Ma e’ gia’ tempo di candidature, visto che entro un mese chi vorra’ ereditare il ruolo di Stefano Bonaccini, non ricandidato, dovra’ fare un passo avanti. Potrebbe essere quello il giorno per il ferrarese Paolo Calvano, attuale coordinatore dei segretari provinciali, che oggi ha commentato negli studi Rai l’esito dei ballottaggi per conto del Pd rilanciando il tema del rinnovamento della classe dirigente: “se non facciamo il ricambio noi, ci cambiano i cittadini”, ha detto. Renziano di secondo pelo (sostenne Bersani alle primarie del 2012) Calvano potrebbe aggiungersi al consigliere regionale Antonio Mumolo, in campo da inizio anno, quando il congresso regionale fu rinviato una prima volta: successivamente si e’ deciso di farlo slittare dal 22 giugno a fine estate proprio per la vicinanza coi ballottaggi. Lunedi’ potrebbe essere il giorno giusto anche per il sindaco di Imola Daniele Manca, se decidera’ di tentare la corsa per viale Moro partendo dalla segreteria di via Rivani. “Fare il segretario per diventare presidente? La trovo una cosa politicamente sbagliata”, boccia lo ‘schema Renzi’ Mumolo. “Preferirei che non fosse cosi'”. Secondo il civatiano, “se abbiamo avuto un problema nel Pd dell’Emilia-Romagna e’ statto avere un partito che e’ apparso, poi non so se lo sia stato, troppo schiacciato sull’amministrazione. Se ci fosse un segretario-presidente il problema si perpetuerebbe anziche’ risolversi”. E poi “sono due mestieri molto difficili”, a prescindere dal caso Renzi. Quanto poi alla concorrenza che piovera’ nei prossimi giorni per la segreteria regionale, “sicuramente non saro’ solo, quando ci saranno formalmente le date, nel giro di qualche giorno verranno fuori nuove candidature”. Certo, chiude Mumolo, “bisognera’ vedere chi saranno ma io sono solo felice di confrontarmi con loro. Qualcuno parla di personalismi- la mette in battuta il consigliere- ma fin qui il problema sono state le persone”. (Bil/ Dire) 14:32 09-06-14

Share This