L’Assemblea legislativa ha affrontato una discussione su risoluzione approvata a maggioranza e che aveva tra gli obiettivi la realizzazione di una revisione della normativa Isee e che è stata sottoscritta dal consigliere regionale Antonio Mumolo.

La risoluzione invita il Governo a mantenere l’impegno di disciplinare in modo nuovo le modalità applicative dei ticket sanitari nella loro generalità, in modo da renderli più equi, perfezionando il sistema progressivo già individuato e definendo nuovi criteri più attenti alle famiglie e alla complessa articolazione sociale. Il testo sollecita anche la Giunta a proseguire la propria azione perché si realizzi una revisione della normativa Isee che tenga conto anche delle esperienze e delle elaborazioni sviluppate a livello regionale e locale. La Regione dovrà anche proseguire il confronto con le parti sociali perchè le modifiche annunciate dal Governo possano trovare pronta applicazione nella realtà territoriale, all’insegna della costante attenzione ai bisogni delle famiglie, che ha sempre caratterizzato l’azione regionale.

Il testo sollecita inoltre la Giunta a salvaguardare il diritto soggettivo stabilito dai livelli essenziali di assistenza alle cure socio sanitarie e a confermare quanto già previsto dall’art. 49 della L.r. 24/2009, in materia di compartecipazione alle spese per le prestazioni socio sanitarie, domiciliari, semiresidenziali, residenziali; individuando in via generale come criterio di riferimento la disponibilità economica e di risorse della sola persona assistita.

2387 Risoluzione proposta dai consiglieri Monari, Carini, Pariani, Pagani, Zoffoli, Marani, Costi, Luciano Vecchi, Moriconi, Mori, Montanari, Piva, Barbieri, Alessandrini, Ferrari, Casadei, Fiammenghi, Bonaccini, Cevenini, Garbi, Mazzotti e Mumolo per impegnare il Governo a rivedere le modalità applicative dei ticket sanitari e per invitare la Giunta a proseguire la propria azione, in sede di Conferenza Stato-Regioni, affinchè si revisioni la normativa ISEE tenendo anche in considerazione le esperienze sviluppate a livello regionale e locale (documento in data 28 02 12).

OG2012008020

Share This