“Valutare con l’Ufficio scolastico regionale la predisposizione di una campagna di sensibilizzazione sul valore sociale e culturale che ha la conoscenza della classicità e della lingua latina”, coinvolgendo per questo “le associazioni culturali e tutti i soggetti che possano apportare un contributo in termini operativi e di conoscenze”. E “verificare la possibilità, nel pieno rispetto dell’autonomia scolastica, di proporre ai dirigenti delle scuola secondaria di primo grado di introdurre il latino quale insegnamento extra-curricolare facoltativo”. A chiederlo, attraverso una risoluzione all’Assemblea legislativa sottoscritta da Antonio Mumolo è il Gruppo Pd.

L’insegnamento della lingua latina nella scuola secondaria di secondo grado, sottolineano i consiglieri nell’atto, “è sempre meno centrale, oggi l’insegnamento si è contratto e, in molti casi, è completamente scomparso”. Si tratta di una scelta che “depaupera profondamente il patrimonio culturale dei singoli e dell’intera collettività in nome di una errata declinazione del concetto di scuola delle competenze, esclusivamente concentrata sull’apprendimento del saper fare, spesso a detrimento della trasmissione delle competenze di base e della stessa maturazione psicologica, emotiva sociale e relazionale dei ragazzi”.

Per tali motivi, concludono gli esponenti Pd, “l’apprendimento del latino non può essere considerato estraneo al formarsi di una cultura anche scientifica e tecnica”.

ALLEGATO

Risoluzione per impegnare la Giunta a valutare, con l’Ufficio scolastico regionale, la predisposizione di una campagna di sensibilizzazione sul valore sociale e culturale della conoscenza della classicità e della lingua latina coinvolgendo anche le associazioni culturali ed i soggetti interessati, verificando inoltre la possibilità di proporre il latino quale insegnamento extra curricolare facoltativo nella scuola secondaria di primo grado. (12 01 16) A firma dei Consiglieri: Pruccoli, Ravaioli, Bagnari, Rossi Nadia, Paruolo, Cardinali, Zoffoli, Lori, Montalti, Mumolo, Bessi, Prodi, Calvano, Boschini, Soncini, Rontini, Marchetti Francesca, Sabattini, Serri, Caliandro

Share This