Un progetto per avvicinare i cittadini, in particolare i giovani e gli studenti, ai musei e ai luoghi d’arte dell’Emilia-Romagna favorendone la conoscenza e la fruizione in analogia con quanto realizzato in altre Regioni, le quali, ad esempio, propongono formule di abbonamento annuale a prezzi convenienti per l’accesso all’intero sistema museale regionale e prevedono ulteriori facilitazioni anche nei luoghi d’arte sul territorio nazionale. È quanto sollecita una risoluzione presentata da numerosi consiglieri del Pd e sottoscritta da Antonio Mumolo, che impegna la Giunta a valutare la sostenibilità e la fattibilità di un intervento in tal senso.
Con oltre 500 realtà tra musei, raccolte, istituti culturali, castelli e dimore storiche, l’Emilia-Romagna, sottolineano i firmatari della risoluzione, “possiede un patrimonio prezioso apprezzato dai turisti, ma che spesso rimane sconosciuto agli stessi residenti emiliano-romagnoli”. Un patrimonio “oggi reso più noto grazie al lavoro dell’Istituto dei beni culturali (Ibc) che attraverso il ‘Catalogo del patrimonio culturale dell’Emilia-Romagna’ offre una visione d’insieme della memoria della regione”.
In analogia con quanto realizzato in altre Regioni, come Piemonte e Lombardia, che, affermano Pruccoli e colleghi, “si sono mosse con successo in questa direzione, proponendo formule di abbonamento annuale”, un’iniziativa del genere sarebbe auspicabile anche in Emilia-Romagna, ma “per risultare sostenibile sul lungo periodo necessita sia di una programmazione e gestione a rete del sistema, già avviata in Regione, sia di un supporto economico che consenta alle strutture aderenti di far fronte ai minori introiti dovuti all’accesso tramite abbonamento attraverso formule di rimborso”.

ALLEGATO
Risoluzione per impegnare la Giunta a valutare la sostenibilità e la fattibilità di un progetto che consenta ai residenti, soprattutto giovani e studenti, una più agevole e sostenibile fruizione del patrimonio sociale, storico, artistico e culturale della Regione Emilia-Romagna. (12 01 16) A firma dei Consiglieri: Pruccoli, Ravaioli, Bagnari, Rossi Nadia, Paruolo, Cardinali, Zoffoli, Boschini, Serri, Caliandro, Lori, Montalti, Bessi, Calvano, Soncini, Rontini, Marchetti Francesca, Sabattini, Prodi, Mumolo

Share This