Il consigliere regionale PD Antonio Mumolo ha sottoscritto una risoluzione presentata in Assemblea legislativa dal Gruppo PD per chiedere alla giunta regionale di «porre in atto tutte le azioni possibili, anche in forza del contratto di servizio con Trenitalia per dare pronta risposta al crescente numero di cittadini che utilizzano il mezzo ferroviario nella tratta Poggio Rusco–Bologna per lavoro e per studio e contestualmente porre in essere le azioni necessarie al fine di permettere agli utenti diversamente abili con difficoltà motorie l’utilizzo autonomo del mezzo ferroviario».

I consiglieri sottolineano inoltre che «da tempo l’ “Associazione utenti della Bologna-Verona” ha posto all’attenzione Trenitalia e FER la problematica di meglio organizzare il servizio sulla tratta citata, in particolare evidenziando l’opportunità che il treno 6285 con arrivo a Bologna alle 8,09, che attualmente nasce a Crevalcore alle 7,37 possa partire da Poggio Rusco, aumentando così la cadenza di convogli nella tratta citata tra le 7 e le 8 del mattino dei giorni feriali, affinché sia meglio garantita la distribuzione dei convogli in questa fascia oraria».

«La tratta ferroviaria Poggio Rusco-Bologna è di estrema importanza per la mobilità degli abitanti di comuni del modenese e del bolognese e dei comuni mantovani – sottolineano – Infatti un alto numero di viaggiatori utilizza giornalmente questa tratta per motivi di studio (Università di Bologna) o di lavoro, una media di 1.200 viaggiatori nei giorni feriali rende questo percorso, come confermato da analisi regionali e provinciali, uno di quelli a maggior incremento di utenza».

Og 2012046027

Share This