COMUNICATO STAMPA – Antonio Mumolo è tra i consiglieri del gruppo Pd che hanno presentato una risoluzione finalizzata a sostenere le iniziative in corso nell’Unione Europea per rendere tracciabile l’origine dei prodotti alimentari e ad estendere ad ogni tipo di prodotto l’indicazione obbligatoria del Paese extra-UE di provenienza.

Nella risoluzione si sottolinea che lo scorso 21 ottobre il Parlamento Europeo ha approvato una proposta di Regolamento comunitario che impone l’indicazione del Paese di provenienza dei tanti prodotti extra-UE destinati ad essere commercializzati in Europa, anche se si tratta di prodotti semilavorati, estendendo a questi ultimi le norme previste per i beni di consumo finale ed i beni destinati al consumatore finale.

“Condividendo il complesso delle iniziative in corso in Europa – affermano i consiglieri – chiediamo alla Giunta di sostenere le proposte comunitarie, favorendo il loro esito favorevole, e di attivare iniziative utili a migliorare l’informazione dei consumatori sugli acquisti consapevoli”.

“È importante inoltre intervenire presso Commissione UE e Consiglio Europeo al fine di sollecitare una rapida promulgazione del Regolamento che impone l’indicazione del Paese di origine dei prodotti extra-UE, sia per la tutela delle imprese europee, in particolare delle imprese manifatturiere del nostro Paese, sia per consentire al consumatore di poter procedere ad acquisti consapevoli”.

“Invitiamo infine la Giunta – concludono i consiglieri – a sostenere in tutte le sedi opportune, ivi compresa la Conferenza Stato-Regioni, iniziative tese a chiedere al Governo misure premianti per le imprese che certificano l’origine dei prodotti”.

OG2011004029

Share This