Secondo il rapporto Caritas pubblicato oggi, è questo l’identikit della nuova povertà creata dal Covid-19. In questi mesi difficilissimi per tutti abbiamo cercato di invitare le istituzioni a non dimenticare gli ultimi. Quelli che il distanziamento sociale da un certo punto di vista lo applicano da sempre (nessuno li avvicina) ma che a casa durante il lockdown non ci potevano stare perchè una casa non ce l’avevano e per questo sono stati denunciati e multati.

Oggi si celebra la Giornata mondiale della lotta alla povertà. Ogni anno il 17 ottobre è la data più importante per tutte le organizzazioni che si occupano di persone senza dimora e di esclusione sociale, e in tutte le città del mondo si tengono iniziative e manifestazioni che rendono maggiormente visibili problemi che generalmente vengono nascosti dietro un velo di ipocrisia e di assistenzialismo.

“Come sempre – afferma Antonio Mumolo, presidente della nostra Associazione – noi di Avvocato di strada, nonostante il freddo e nonostante le difficoltà, saremo in tante piazze italiane con flashmob, sportelli legali e tante altre attività. Per mantenere i riflettori sulle persone che in questo periodo hanno sofferto di più. Per far sentire la nostra voce per conto di chi una voce non ce l’ha e gridare forte che #NonEsistonoCausePerse”.

Share This