Il consigliere regionale PD Antonio Mumolo pubblica il rendiconto delle proprie attività svolte nel 2012 all’interno dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna.

“Il 31 dicembre 2012 è terminato il mio terzo anno da Consigliere regionale. Nel corso dell’anno ho lavorato al progetto di legge che ha reso possibile ai consiglieri regionali in carica la rinuncia al proprio vitalizio. Il vitalizio si matura versando circa mille euro al mese per cinque anni, per ricevere poi circa la stessa somma al mese a partire da 60 anni e per tutta la vita. All’inizio dell’attuale legislatura l’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, prima a farlo in Italia, aveva abolito per sempre i vitalizi a partire dalla prossima legislatura. Con l’approvazione di un secondo provvedimento fortemente voluto dal Gruppo PD e consentito da un decreto del Governo, la rinuncia al vitalizio è diventata possibile anche per i consiglieri attualmente in carica. Non appena è stato possibile ho quindi rinunciato all’assegno vitalizio. Ho sempre pensato alla politica come al più nobile dei servizi, e credo sia importante fare in modo che sempre più persone tornino a condividere questa idea. Come diceva Sandro Pertini, alle persone non servono sermoni ma esempi. Spero che questo piccolo gesto possa almeno servire a ridurre la distanza tra i cittadini e la politica, intesa come passione civile al servizio di tutti”.

“Nel mio resoconto, che per una completa trasparenza riproporrò ogni anno del mio mandato, sono elencate le proposte di legge alle quali ho lavorato e gli atti di indirizzo politico di cui sono stato promotore e sottoscrittore. Sarò grato a tutti coloro che vorranno inviarmi commenti o critiche rispetto all’attività svolta e suggerimenti o proposte che mi aiutino a svolgere meglio il mio compito”.

ALLEGATO
Il rendiconto 2012 (PDF)

Rendiconto 2012 Consigliere regionale Antonio Mumolo by Jacopo Fiorentino

Share This