Antonio Mumolo è tra i consiglieri PD che hanno presentato una risoluzione all’Assemblea legislativa per chiedere alla Giunta di intervenire presso il Governo nazionale e in sede di Conferenza Stato-Regioni, al fine di rivedere i contenuti del regolamento del decreto 207/2010 “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”.

I consiglieri, a questo proposito, rilevano che “le nuove modalità di confronto, introdotte dal decreto, rischiano di produrre effetti molto negativi sulle imprese che si attengono a maggiore scrupolosità e correttezza nella determinazione dei costi e rischiano di arrecare un danno anche alle amministrazioni che si troverebbero costrette ad assegnare un appalto anche qualitativamente peggiore, a fronte di una minima variazione del prezzo offerto, oltre ai possibili danni sotto il profilo occupazionale, contributivo, fiscale e anche della sicurezza del lavoro”.

risoluzione codice contratti

Share This