In occasione della campagna “Nuovi strumenti di governo” promossa dal gruppo Assembleare PD Emilia Romagna contro la manovra finanziaria 2010, il Consigliere regionale PD, Antonio Mumolo, dal Centro diurno di via del Porto, Bologna, dove tutti i giorni mangiano decine di persone ridotte a vivere in strada, si appella al governo perchè non tagli 100 milioni di euro per il welfare dell’Emilia Romagna mettendo ancora più in crisi i settori più deboli della società mentre per le spese militari vengono stanziati 23 miliardi di euro.

Il consigliere Mumolo ha scelto di girare il breve video all’ingresso del Centro diurno di via del Porto in quanto luogo simbolo ed esempio di buone prassi contro l’esclusione sociale. Il video non è stato concertato preventivamente con gli operatori del centro ma nel realizzarlo non è stato arrecato disturbo agli ospiti e alle normali attività del centro.

Share This