COMUNICATO STAMPA Nata nel 1880, è l’istituzione corale più antica di Bologna, attiva tutto l’anno con numerosi concerti e collaborazioni, promotrice fra l’altro di corsi e laboratori didattici, punto di riferimento per progetti di integrazione delle persone diversamente abili.

Eppure, ad oggi, dopo la chiusura della Fondazione presso cui svolgeva la propria attività artistica e sociale, il Coro Euridice rischia di perdere la sua sede storica che diventerà di proprietà del Comune con il quale fino ad oggi non si è raggiunto un accordo sulla futura destinazione dell’immobile.

“Credo che la città e le tante famiglie coinvolte nei progetti del Coro non debbano perdere questo patrimonio. – afferma il consigliere regionale Antonio Mumolo del PD – Ora, dato anche il silenzio delle istituzioni locali, è arrivato il momento di alzare la voce e l’attenzione per trovare una soluzione al problema.”

“Abbiamo organizzato un concerto gratuito in Piazza del Nettuno perché sempre più bolognesi imparino a conoscere ed apprezzare il Coro Euridice. Sono convinto – conclude il consigliere – che le forze culturali, economiche e sociali di Bologna contribuiranno a salvare una realtà così importante del loro territorio.”

L’iniziativa
Per chiedere ascolto alle istituzioni, alle forze culturali e ai cittadini di Bologna martedi 6 luglio il coro Euridice si esibirà in Piazza del Nettuno dalle h.19 alle h.20.30 Saranno presenti tra gli altri i due consiglieri regionali Antonio Mumolo (PD) e Silvia Noè (UDC)

Email: info@coroeuridice.it – Sito web: http://www.coroeuridice.it/

Share This