Antonio Mumolo è intervenuto alla conferenza stampa indetta da Federconsumatori Bologna per denunciare il raggiro ai danni di quindici famiglie bolognesi.

Il loro problema è nato nel momento in cui, recatisi negli uffici postali per ritirare i risparmi della madre o del padre deceduto, soldi investiti nelle polizze ‘Poste Vita’, si sono sentiti rispondere che la cifra non era più disponibile. Per la legge sui conti “dormienti” e nonostante le indicazioni delle Poste i loro risparmi sono finiti nel fondo per indenizzare i risparmiatori vittime di crack finanziari. Il gruppo delle famiglie bolognesi potrebbe essere solo la punta di un iceberg molto più grande.

Si stima, infatti, che in Italia, nelle loro stesse condizioni, ci possano dai sei ai settemila nuclei familiari.


> 06.02.10 Il Resto del Carlino (PDF)

> 06.02.10 la Repubblica (PDF)

Share This