Venerdì 14 marzo 2014, h.19
Libreria Modo Infoshop, Via Mascarella 24/b, Bologna

Interverranno
Mazlum Dinc, Avvocato del Collegio difensivo di Ocalan in Turchia
Raffaele K. Salinari, Edizioni Punto Rosso
David Issamaden, Presidente comunità curda in Italia
Antonio Mumolo, Presidente associazione Italia-Kurdistan Bologna
Reimar Heider, Edizioni Iniziativa Internazionale

Il leader kurdo Abdullah Öcalan è detenuto in isolamento sull’isola-prigione di Imrali in Turchia dal 1999, da quando l’Europa e l’Italia rifiutarono di accoglierlo e di operare per una soluzione politica da lui proposta alla questione kurda. Da allora ha scritto diversi libri – saggi storici, analisi politiche, proposte concrete di soluzione del conflitto – per continuare a dare un contributo alla soluzione kurda, parallelamente all’avvio di negoziati con lo stato turco.

E’ oggi possibile anche in Italia conoscere di più del suo pensiero e dei suoi scritti grazie alla pubblicazione in italiano di due suoi testi, riuniti sotto la collana “Scritti dal carcere” pubblicata dalle edizioni Punto Rosso: Il PKK e la Questione Kurda nel XXI secolo, e La Roadmap verso i negoziati. Un primo testo era uscito nel 2011 con il titolo Gli eredi di Gilgamesh.

“È diventato una voce per la pace, un leader disponibile ad offrire una mano amica a coloro contro i quali ha combattuto per la maggior parte della sua vita”
Gerry Adams, Presidente dello Sinn Féin

“Öcalan è il Gramsci dei nostri tempi”
Prof. Tamir Bar-On, Monterrey Institute of Technology, Queretaro, Mexico

Evento Facebook
https://www.facebook.com/events/662685803789397/?ref=22

Share This