Contrastare la fragilità sociale nella popolazione anziana e promuovere occasioni di incontro e socializzazione. Questi gli obiettivi del progetto “La Città fragile”, promosso da Auser di Bologna assieme a numerosi partner e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Per presentare ai cittadini le tante attività realizzate e promuovere un confronto mirato a dare continuità alla progettazione è in programma un Convegno che vedrà la partecipazione dei tanti attori coinvolti. L’appuntamento è per martedì 18 dicembre, a partire dalle 16.30, presso il Centro Sociale Croce Coperta, in via Papini 28, a Bologna.

Attraverso un ampio lavoro di rete il progetto si è posto l’obiettivo di contrastare e prevenire le situazioni di fragilità degli anziani, acuitesi a fronte della crisi e del progressivo disgregarsi dei legami sociali e familiari tradizionali. In particolare nei centri sociali di Bologna Villa Torchi, Andrea Costa e Casa del Gufo, molto frequentati dagli anziani della zona, sono state attivate alcune azioni concrete, mirate al contrasto diretto della fragilità. Dagli sportelli di tutela legale, alla distribuzione pasti agli indigenti, fino alla promozione di momenti di incontro e formazione.

Convegno finale città fragile

Accanto a queste iniziative sono state promosse molteplici attività di sensibilizzazione, con l’obiettivo di intercettare il bisogno espresso e inespresso; perché spesso, per imbarazzo o mancanza di informazione, le persone anziane in condizione di fragilità tendono a non chiedere aiuto ai servizi. Proprio per questo nell’ambito del progetto sono state realizzate anche numerose azioni di comunicazione volte a promuovere prodotti e strumenti informativi mirati a prevenire il fenomeno.

La prima parte del convegno del 18 dicembre sarà dedicata proprio a questi strumenti informativi, con la presentazione del video del progetto, delle inchieste giornalistiche, dello spot e della mostra fotografica realizzate dall’associazione Bandiera Gialla, e della ricerca, condotta dal sociologo Alberto Bertocchi per far luce sul tema della fragilità sociale a Bologna. A seguire un approfondimento sul tema della fragilità e del disagio sociale della popolazione anziana a Bologna, con la partecipazione del Presidente del Quartiere Navile, Daniele Ara, di Antonio Mumolo, Presidente dell’Associazione Avvocato di strada, e di Valentino Minarelli, Segretario dello Spi-Cgil di Bologna. Infine l’ultima parte del convegno sarà dedicata a una tavola rotonda con i partner del progetto, per confrontarsi sugli sviluppi futuri e sulle nuove azioni da mettere in campo. Al termine, dalle 19.30, in programma un ricco buffet per tutti i partecipanti.

Il programma della giornata

Martedì 18 dicembre 2012
presso Centro sociale Croce Coperta
Via Giovanni Papini 28, Bologna

CONVEGNO CONCLUSIVO PROGETTO “LA CITTA’ FRAGILE”

h.16.30 registrazioni
Presentazione del filmato che documenta il progetto (durata 8 minuti)
realizzato da Antonella Restelli e Patrizia Stellino
Bandieragialla presenta l’inchiesta, lo spot e la mostra fotograca
Alberto Bertocchi presenta la ricerca realizzata nel corso del progetto

I parte: “Fragilità e disagio nella popolazione anziana”
Daniele Ara – Presidente Quartiere Navile
Antonio Mumolo – Avvocato di strada Onlus
Valentino Minarelli – SPI CGIL Bologna

II parte: Come proseguire l’esperienza di Città fragile”
Ne parlano:
Claudia Gambini – Centro Sociale Il Gufo – direttivo Ancescao
Agata Tabuso – Piazza Grande
Luigi Pasquali – AUSER Bologna
Domenico Pennizzotto – Responsabile servizi sociali Navile
Cinzia Migani – Volabo – Progetto povertà
Conduce la discussione: Massimiliano Fanni Canelles – Social News

h.19.30 Buet conclusivo
Tutti gli amici ed i volontari che si sono incontrati nella “Città Fragile” sono invitati al BUFFET conclusivo. Un’occasione per farci gli auguri di Buone feste e per darci appuntamento al prossimo anno.

INIZIATIVA CON IL PATROCINIO DI
QUARTIERE NAVILE, QUARTIERE SAVENA E QUARTIERE PORTO

Conferma la tua partecipazione su Facebook!

Share This