“La Regione Emilia-Romagna ha stanziato i primi contributi previsti dalla legge regionale sulle giovani generazioni, per sostenere il fitto tessuto di soggetti e luoghi di aggregazione del territorio. Si tratta di una prima tranche di 500 mila euro, a favore di attività di soggetti privati, dell’intervento complessivo che mette a disposizione, per il 2011, 1.820.000 euro.” A comunicarlo è il consigliere regionale PD Antonio Mumolo.

“Nella provincia di Bologna – sottolinea Mumolo – sono stati finanziati dodici progetti, per un totale di oltre 95mila euro. I progetti finanziati sono “Xanadu – la scuola rifatta dai ragazzi” realizzato da Hamelin ass. culturale, “Gulp! Ragazzi e biciclette” realizzato da L’altra Babele, “Le regole del gioco: per un’etica del vivere quotidiano” realizzato da Associazione culturale “Gli anni in tasca il cinema e i ragazzi”, “Login” realizzato dall’ARCI UISP Ozzano dell’Emilia, “Ca x Co Camminare per costruire” realizzato dallAssociazione Casa Famiglia Dolce Acqua San Giorgio di Piano, “Estate ragazzi” realizzato dal Circolo ANSPI S. Giorgio Castel San Pietro Terme, “Insieme Newspaper” realizzato da Girotondo, Casalecchio di Reno, “Social Life” realizzato da Sol.co Imola Soc.Coop, “Possibili avventure: alla scoperta del territorio” realizzato da Centro accoglienza La Rupe coop Sasso Marconi, “Officina delle libere capacità” realizzato da Coop attività sociali, “I desideri difformi” realizzato dal Centro Accoglienza La Rupe Coop. Soc. Sasso Marconi, “EducArci” realizzato da ARCI Emilia-Romagna.”

“Nonostante le difficoltà di bilancio che tutti gli enti locali stanno affrontando a causa dei tagli del Governo, anche in questo momento l’Emilia-Romagna sceglie di destinare risorse al protagonismo e alla crescita dei giovani. Grazie a questo stanziamento – conclude Mumolo – verranno sostenute tante realtà importanti della nostra provincia e i giovani che verranno coinvolti nei progetti potranno fare una grande esperienza di vita.”

Share This