“La manovra definitiva presentata ieri dal Governo è iniqua: per questo domani sarò in Piazza a manifestare con la CGIL.” Lo afferma il consigliere regionale PD Antonio Mumolo, che, da avvocato giuslavorista che da anni si batte per i diritti dei lavoratori si sofferma sull’aspetto della manovra che riguarda l’articolo 18.

“Le decisioni del governo trasformano il lavoro in una sorta di “concessione” che verrà fatta ai lavoratori. Le aziende potranno decidere di licenziare chi vogliono in autonomia, senza sottostare a nessuna regola. In una fase come quella che stiamo vivendo invece di proteggere le categorie più svantaggiate il governo ci fa fare un passo indietro di decenni”.

“Per questo – conclude Mumolo – invito tutti a partecipare allo sciopero di domani, contro una manovra iniqua che penalizza sempre i più deboli e le persone oneste, per dire NO all’abrogazione di fatto dell’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori ma anche per dire BASTA ad un governo che sta distruggendo l’economia ed il futuro di questo paese.”

Share This