Stop alla replica degli approfondimenti su Rivara. “Non era assolutamente necessaria, in quanto è certo che nessun approfondimento potrà escludere completamente la ‘possibilità di riattivazione dell’attività tettonica naturale comprovata in zona”. Si proceda invece subito a rigettare il progetto ERG “in modo definitivo”. È questo, in estrema sintesi, il contenuto della Risoluzione presentata da Antonio Mumolo e altri consiglieri regionali del centrosinistra.

Come è noto, la Commissione del Ministero dell’Ambiente non ha espresso un parere definitivo sulla compatibilità ambientale dell’impianto per “carenze documentali del progetto della ERG”, passando la palla al Ministero dello Sviluppo economico. “Nei fatti – scrivono i consiglieri – il Governo di centrodestra continua a trovare escamotages per procedere con il progetto di stoccaggio, con buona pace dei rappresentanti regionali e locali di Pdl e Lega Nord”.

Questo supplemento d’indagine, rilevano i tre, non era infatti in alcun modo necessario: “La posizione di contrarietà della Regione è frutto del lavoro – spiegano – di tavoli tecnici che hanno stabilito che il progetto non risponde al principio di precauzione e sicurezza che va particolarmente assicurato per un progetto di stoccaggio di gas che per la prima volta in Italia riguarda un acquifero, oltretutto in una zona simicamente attiva e abitata da più di 80mila abitanti”.

Per questo in Commissione il rappresentante della Regione ha espresso parere contrario al rinvio, anche perché nessuna fase di accertamento “potrà escludere completamente la possibilità di riattivazione dell’attività tettonica naturale comprovata in zona” e quindi non sono possibili “adeguate garanzie circa la sicurezza dell’impianto”. Pertanto, scrivono i tre consiglieri, il progetto “poteva essere rigettato in modo definitivo” dalla Commssione del Governo.

Così non è stato. Per questo i consiglieri regionali hanno presentato una risoluzione che impegna la Giunta a chiedere al Ministero dello Sviluppo economico – alla luce del rispetto rigoroso delle norme del decreto direttoriale del 4 febbraio scorso e dei dati scientifici evidenti – di non rilasciare l’autorizzazione del programma di ricerca. La risoluzione chiede anche che la Giunta si attivi per ribadire la propria competenza legislativa in materia, rigettando la riforma dell’articolo 117 della Costituzione – proposta dal Pdl – che accentrerebbe la materia energetica solo nelle mani del Governo nazionale.

1580 Risoluzione proposta dai consiglieri Costi, Naldi, Luciano Vecchi, Mazzotti, Bonaccini, Monari, Pagani, Grillini, Alessandrini, Ferrari, Carini, Donini, Casadei, Piva e Mumolo per impegnare la Giunta a chiedere al Ministero dello Sviluppo Economico il pieno rispetto della normativa sull’autorizzazione dei programmi di ricerca per l’accertamento della fattibilità dello stoccaggio in unità geologiche profonde, con particolare riferimento al progetto relativo allo stoccaggio di gas a Rivara (MO) (documento in data 07 07 11).

Oggetto 0628

Share This