Confronto sulle politiche giovanili, in particolare per quanto attiene il sostegno all’occupazione e i dispositivi legislativi che si possono predisporre per mitigare l’impatto della crisi economica sulle nuove generazioni e contrastare la disoccupazione crescente in Italia: questo il tema sul quale si sono confrontate oggi in viale Aldo Moro le delegazioni del Gruppo PD in Regione Emilia-Romagna e dei Giovani Democratici.

Antonio Mumolo era tra i consiglieri regionali del PD che giovedi 23 giugno hanno incontrato il segretario Riccardo Ricci Petitoni, Enrico Lippo, Andrea Tarroni, Andrea Tagliaferri e Antonio Castellani.

La decisione alla quale si è approdati è stata quella di costituire un Gruppo di lavoro stabile, fra Consiglieri Regionali PD e Giovani Democratici, che con riunioni periodiche affronti la tematica del lavoro in relazione alle esigenze dei più giovani, facendo il punto su quali soluzioni adottare e avanzando proposte, spunti, piani.

«Si è trattato di un incontro molto positivo – ha riferito Riccardo Ricci Petitoni – E reputo importante il rapporto che si è creato. Da parte nostra avremo così l’occasione di riferire sul territorio, alle riunioni che facciamo e agli eventi che organizziamo, quanto sta facendo il Gruppo del PD in Regione Emilia-Romagna».

«In Italia periodicamente viene lanciato dai media l’allarme-giovani, ma all’atto pratico non si va oltre imbarazzate espressioni di solidarietà che non incidono concretamente sulla loro crescita e per eliminare le situazioni che ne impediscono una piena realizzazione, proprio a cominciare dal settore occupazionale. A questo primo confronto ne seguiranno altri. Riteniamo che solo da un ascolto attento e da uno scambio di esperienze possano emergere progetti in grado di invertire un trend che vede molti under 30 faticare nello studio e trovare troppe porte chiuse nel mondo dell’impiego» ha concluso Marco Monari, Presidente Gruppo PD Regione Emilia-Romagna.

Share This